BLOGS HUFFINGTON POST & WIRED

HUFFINGTON POST ITALY (2013-2014)

Screen Shot 2018-03-23 at 01.33.31

https://www.huffingtonpost.it/news/carlo-de-micheli/

WIRED ITALY (2013-2014)

INFORMATION SECURITY E STARTUP
DI CARLO DE MICHELI

La rinascita delle startup culturali in Italia
16 dicembre 2013 di Carlo De Micheli

Fondato a Catania nel 1999 (una delle prime startup siciliane) Museumland il Portale mondiale dei musei e delle destinazioni culturali, è stato acquisito dalla startup Catanese-Newyorkese PhotoSpotLand che fa capo all’imprenditore e fotografo Mario Bucolo, che abbiamo intervistato: Utilizzato da PhotoSpotLand come “prodotto” il Portale Museumland, con i suoi 20mila musei in 142 nazioni, consentirà […]

Le 16 startup finaliste di LeWeb
26 novembre 2013 di Carlo De Micheli

LeWeb (Parigi, 10-12 dicembre) è la più grande conferenza europea di Startup, specializzata in ambito Web. Quest’anno di discute del futuro di internet nei prossimi dieci anni. Come ogni anno ci sarà una gara fra startup, ecco le 16 finaliste: 1. Afrimarket è il primo servizio mobile di trasferimento fondi verso l’africa con […]
I progetti che rilanciano l’italia… partendo da uno dei più piccoli Comuni grazie all’informatica ed alla Cultura.

Uber e l’iniziativa di domani: solidarietà e gelati per tutti.
18 luglio 2013 di Carlo De Micheli

Quando una startup molto discussa, ormai azienda come Uber fa delle iniziative benefiche non si può non parlarne. Uber che attraverso una applicazione smartphone ti permette di avere un autista privato lancia l’iniziativa di domani: #ubericecream Il 19 luglio 2013, in tutte le città del mondo nelle quali Uber è presente, sarà possibile richiedere il […]
Cambiare il modo di fare televisione in Italia?

Deadboy, la startup romana che cambierà le regole della TV tradizionale.
17 luglio 2013 di Carlo De Micheli

La televisione sta subendo negli ultimi anni un deflusso di utenza verso altri bacini di intrattenimento, internet in primis. Il calo di ascolti dei programmi televisivi è riscontrabile paragonando i dati odierni con quelli di pochi anni fa. Gli addetti ai lavori lo imputano alla nascita di canali digitali che hanno allargato l’offerta di contenuti e quindi disperso buona parte del pubblico, i più critici invece sostengono che la perdita sia dovuta ai programmi di scarsa qualità che vengono prodotti dalle reti. Abbiamo parlato con un ragazzo che con la sua startup, Deadboy, vuole cambiare le regole del gioco.

STARTUPBUSINESS BLOG

nuovo-Startupbusiness

 

Screen Shot 2018-03-23 at 01.35.54Screen Shot 2018-03-23 at 01.36.05